Shop

Consulenza HTML, CSS & JS

Da: 30,00

Una consulenza riguardante i 3 pilastri di ogni tipologia di progetto web: siti, ecommerce ed applicazioni.

Category:
Share:

Perché richiedere una consulenza in HTML, CSS & JS?

La cassetta degli attrezzi del Web Developer

La costruzione di qualsivoglia sito o applicazione web prevede l’utilizzo di tre elementi fondamentali: CSS, JS e HTML.

I linguaggi HTML, CSS e JS sono come tanti “Lego” a disposizione: non potrebbe costruire nulla senza questi strumenti! Ma vediamo cosa significano questi acronimi e perché sembrano essere così potenti.

HTML è un vecchio linguaggio markup, aggiornato di recente con HTML5 (ottobre 2014) dal W3C (World Wide Web Consortium, un organismo internazionale per lo sviluppo web e la standardizzazione). Il linguaggio markup consente di organizzare e rendere il contenuto (ossia testo e immagini) visibile nelle pagine Web. Negli ultimi anni, il linguaggio HTML si è evoluto molto (dal molto vecchio 4.01…) e sembra molto adatto a contenuti dinamici, interazioni, video e molto altro ancora, conservando i principi fondamentali della “vecchia” generazione.

Realizzare adeguatamente una pagina Web non è (più) possibile con HTML “puro”, dal momento che alcuni aspetti devono essere separati dal documento principale: stile e interazioni.

Lo stile, per i siti web ben progettati, dovrebbe essere definito separatamente dal documento HTML principale. Questo è possibile con il CSS o “foglio di stile” (l’ultimo aggiornamento è noto come CSS3, ma è ancora in fase di sviluppo), che fornisce una vasta gamma di incredibili opzioni grafiche e visive: animazioni, definizioni di stile di testo riutilizzabili, trasformazioni di immagini e molto di più.

La terza parola chiave, JS, corrisponde al linguaggio Javascript e consente una serie di funzioni di programmazione per le pagine web. Il codice Javascript è scritto accanto a quello HTML e può accedere al contenuto della pagina, attivare una serie di azioni per consentire alla pagina di essere più interattiva (come la funzione del completamento automatico in stile Google) o più efficiente (contenuti nascosti e caricati se e quando necessario) o integrare alcuni servizi esterni (come i social network attraverso le APIs pubbliche di Javascript) o semplicemente elaborare i dati necessari.

Questo è fondamentalmente il significato delle tre tecnologie di base per lo sviluppo di siti web. Per Javascript esistono tantissime librerie Open source che potrebbero essere inserite nel sito ed è molto facile integrare un’ampia gamma di funzionalità (JQuery e JQuery UI, per citare le più famose). Se il sito è ben progettato, non ha una logica complessa e non sono coinvolti enormi quantità di dati, la maggior parte della logica potrebbe essere sviluppata in Javascript e la logica di back-end ridotta al minimo. In questo caso, otterrai molta più scalabilità (Javascript funziona per utenti connessi da PC o smartphone) e il server non sarà sovraccarico anche se il tuo sito web conterà milioni di visitatori al giorno.

Differenze con il CMS

A questo punto, avrebbe senso dire: posso semplicemente installare un CMS e gestire il sito web da solo…
Anche se un po’ è vero, esistono molte ragioni per cui la gestione autonoma di un CMS può non essere appropriata. Innanzitutto, dovresti imparare a configurare, utilizzare e gestire la soluzione scelta. Sembra molto semplice, ma senza un solido background sui CMS il sito sarà solo copiato da un altro modello (detto template), mancheranno funzionalità di personalizzazione e grafici e quindi il risultato non sarà molto professionale e non avrà un forte impatto sugli utenti.

Il CMS potrebbe essere una buona opzione o un punto di partenza per lo sviluppo di un sito web, anche se, basandomi sulla mia esperienza, gli sviluppatori web sono piuttosto riluttanti a usarli. Bisogna prendere in considerazione diversi aspetti, che potrebbero essere classificati in base alla dimensione del progetto:

1) Per i siti web semplici o le landing page, il CMS non è utile poiché è troppo potente e complesso. La configurazione e le personalizzazioni grafiche potrebbero richiedere più tempo di quanto necessario per lo sviluppo delle pagine “da zero”, o partendo da un buon modello HTML5.

2) I siti web di media complessità sono il target giusto per il CMS. Se le caratteristiche richieste possono contare su plugin aggiuntivi semplici da configurare e l’architettura/grafica del sito web non è troppo complessa, costruire il sito web con un CMS potrebbe essere davvero una soluzione efficace. Il grande vantaggio finale è che l’amministrazione del sito (nuovi articoli, nuove sezioni, compiti del webmaster, etc.) e gli aggiornamenti saranno molto semplici da realizzare anche dagli utenti non esperti attraverso le funzionalità classiche del CMS.

3) Per i grandi portali o le soluzioni ad-hoc, soprattutto se è necessaria la scalabilità, uno sviluppatore web è in grado di garantire uno sviluppo personalizzato, non basato su un CMS… Ma piuttosto su alcuni framework di sviluppo che potrebbero accelerare l’implementazione, non così restrittiva come potrebbe essere un CMS.

Tornando a una considerazione generale, alcuni CMS sono davvero ottimi per le lievi personalizzazioni e offrono un’ampia gamma di modelli grafici (con la possibilità di modifiche). Le abilità degli sviluppatori web sono assolutamente appropriate per la gestione di un CMS, per la sua installazione e per le personalizzazioni, dal momento che i front-end si basano sulla ben nota trilogia HTML /CSS /JS e il back-end, utile per una personalizzazione rilevante come i plugin funzionali, è solitamente basato su PHP.

Per quanto riguarda le prestazioni, di solito i CMS sono notevolmente più lenti di qualsiasi sito web creato su misura e la loro vulnerabilità sarà superiore (molto spesso gli hacker hanno come bersaglio i popolari CMS) assumendo che il tuo sito web ad hoc sia stato sviluppato considerando le politiche di sicurezza di base.

Hai bisogno di una consulenza per ottimizzare il tuo sito web?